Zanna della Lince, il nobile pronto a tutto #106 [Il crepuscolo degli Dèi: gli ultimi eroi]

printer-friendly
Zanna della Lince
#106 - il nobile pronto a tutto

Interpretato da: S. R.


Motto: “Se non sentiranno la mia voce, ascolteranno le loro lacrime”
Gruppo: Clan della Lince
Mostra/nascondi descrizione del gruppo:

“Colui che ha il potere di governare ne ha anche il diritto” Dalle profonde ed oscure foreste della Selva Fatata fino ai duri e innevati monti di Punta Artiglio, tutti i cantori conoscono l’infausta storia della Lince, iniziata con il furto del Corno degli Spiriti, sottratto al Falco con l’astuzia, che causò il massacro di donne e guerrieri nella città di Altorivo da parte dell’avidità del Lupo. Tenendo sempre fresco nella memoria il ricordo dell’accaduto, i figli della Lince vivono con la costante consapevolezza di non poter sfuggire ai propri debiti, e che ogni azione debba essere compiuta con sicurezza e controllo. Questo tiene a mente Manto della Lince, quando decide a malincuore di sacrificare la figlia primogenita per ingraziarsi gli Spiriti e garantirsi così il trionfo in battaglia contro Clotario. All’alba dello scontro per la vittoria della Lince però, il capoclan viene trovato morto accoltellato. È il fratello Artiglio della Lince a diventare il nuovo capo, e, su consiglio della tormentata Beldifiamma, la vecchia moglie di Manto, sceglie di rinviare il combattimento e di chiamare a raccolta tutti i Clan e le famiglie Brumiane dissidenti per organizzare la controffensiva. Grazie all’innata abilità politica di Zanna della Lince e la saggezza dello sciamano Cuordivento, il Clan della Lince si sente l’unico in grado di guidare le schiere in maniera degna, e il sacrificio compiuto da Manto potrebbe sancirne la vittoria. Nonostante quasi tutti i suoi cantori non siano più in grado di sentire il potere degli Spiriti, la Lince sa che il suo destino è quello di stringere il potere tra le mani, dopo troppi inverni passati a subire le angherie dei clan più forti, ma quanti saranno disposti a tradire le leggi che hanno giurato di onorare pur di adempiere a questo compito?

Teaser: Uomo carismatico con un grosso seguito. Ritiene tutto lecito pur di arrivare alla vittoria finale. Cos’è la sofferenza di pochi, in cambio della salvezza di molti? Nulla, se non la consolazione del pavido, di colui che vede la via della risoluzione ma non ha il coraggio di intraprenderla.

Legami: Fratello di Ombra, cugino di Artiglio. Ha rispetto per Neottolemo/Persefone

Provenienza: Mistici Pitti - Gruppo: Clan della Lince - Razza: Pitto - Sesso: maschio - Età del giocatore: 25 o più - Archetipi: Guerriero

Altri membri del gruppo: Clan della Lince Fieropasso (98 ) interpretato da StefanoT; Neottolemo / Persefone da Candia (110 ) interpretato da NicolaG; Mantocielo (107 ) interpretato da SilvioB; Fortebrando (99 ) interpretato da federicob; Zannabrando (104 ) interpretato da PaoloP; Ventofiero (112 ) interpretato da AndreaC; Primaneve (96 ) interpretato da JenniferF; Saviorso (111 ) interpretato da Luigi FrancescC; Mantogrigio (97 ) interpretato da MirkoM; Beldifiamma della Lince (93 ) interpretato da MartinaC; PièdAlba (101 ) interpretato da MoniaN; Ramonero (108 ) interpretato da Davide C; Beldisole (102 ) interpretato da GaiaB; Guardalce (105 ) interpretato da GiorgioT; Fiordivento (95 ) interpretato da CarlottaI; Cuordivento (103 ) interpretato da AndreaM; Artiglio della Lince (94 ) interpretato da stefanot; Volpegrigia (109 ) interpretato da FrancescoP; Ombra della Lince (100 ) interpretato da ElenaM;