Scheda Personaggio
Scheda per mobile / stampa 📱 🖨️

Solomon Godfrei

La volpe

  • Personaggio assegnato a Mattia S.
  • Le richieste personaggio non sono aperte in questo momento
  • Non sei loggato
  • Non sei iscritto a questo larp

''È lieve astuzia ingannar gelosia, che tutto crede quando è in fenesia.''

Mettere una cattiva parola è meglio che non metterne alcuna, se puoi ottenerne qualcosa. Mettere in giro pettegolezzi, fare le scarpe a qualcuno, ordire un intrigo ai danni dei rivali sono il suo pane quotidiano. Odia e invidia chi ha di più, chi nella vita non ha dovuto né chiedere, né sudarsi nulla. Odia chi nella sua famiglia li ha condotti alla rovina e deride quanti si fregiano dell’antico blasone cavalleresco, quando fanno fatica a mettere qualcosa nel piatto. All’inizio aveva le stesse sciocche convinzioni, ma dopo anni a spaccarsi la schiena si vanta di aver avuto la rivelazione: è inutile cercare di compiacere i riccastri della cittadella leccando loro i piedi, molto meglio gettarli nel fango con te. D’altra parte una voce può distruggere una reputazione, e sembra esserci qualcosa di molto personale in questa massima.

Solomon Godfrei

#47 - La volpe

Evento: Novigrad - run 1

Gruppo: Godfrei
Provenienza: Cittadella


Altri membri del gruppo 'Godfrei':
#46 - Casmir -ASSENTE- Godfrei  
#48 - Erik Godfrei   [Aladino A.]
#42 - Fedor Godfrei   [Simonluca R.]
#43 - Gregor Godfrei   [Andrea B.]
#45 - Hubert -ASSENTE- Godfrei  
#44 - Morten Godfrei   [Lorenzo G.]
#41 - Randall Godfrei   [Luca S.]
#50 - Tatiana -ASSENTE- Godfrei  
#49 - Valerij Godfrei   [Vittorio C.]

 

Carica il tuo ritratto

Per favore, scegli una tua foto tipo fototessera, o comunque un ritratto in primo piano e riconoscibile.

 

Carica stemma del personaggio opzionale

Se vuoi, puoi caricare uno stemma, un simbolo o una qualsiasi altra immagine che ritieni in tema con il tuo personaggio.

Quest di Gruppo - Godfrei

Un futuro incerto

Tratto: Paciere Godfrei

Che senso ha scannarsi tra parenti, come fossero cani rabbiosi? Non ha alcun senso, specie perché i Godfrei non hanno ricchezza e potere, ma non di meno si azzuffano sopra ad un vecchio osso ormai privo di carne. Questa follia deve finire, e presto, altrimenti non ci sarà mai nulla di più un misero osso su cui litigare. Cerca con ogni sua forza di tenere unita la famiglia e coltiva la speranza che, se tutti fossero motivati ad aiutarsi e lavorare per un fine comune, i Godfrei potrebbero davvero rialzarsi e tornare alle glorie di un tempo. Nutre affetto o ammirazione per praticamente tutti i parenti, fatta eccezione per Hubert -ASSENTE- Godfrei PECORA NERA GODFREI, che biasima spesso e volentieri, e Gregor Godfrei CONSIGLIERE GODFREI, con cui non si trova quasi mai d'accordo.

Descrizione Quest

Su qualche pietra della Cittadella c'è ancora inciso lo stemma dei cavalieri del Barone Grunwald, caduti nel fango alla sua morte. Pochi vi associerebbero i perdigiorno, i loschi figuri e pigri scansafatiche che oggi ne sono la progenie. Chi è causa del suo mal pianga seè stesso, dicono certuni dei poveri e sfaccendati Godfrei, mentre altri sussurrano che il loro scudo sia spezzato, per un giuramento tradito.

Tratti della Quest

Quest di Lavoro - Godfrei

Il manto della miseria

Tratto: Amministra i soldi Godfrei

Tiene i cordoni della borsa degli affari di casa Godfrei, benché non sia ben chiaro all'esterno in cosa consistano questi affari. Dal canto suo, quando chiedono, fa la faccia da mercante e rassicura i concittadini: I Godfrei lavorano alla giornata e quando si presenta una qualche opportunità danarosa la afferrano subito. Non avendo bottega, è importante stare attenti ai salari di ciascun membro della famiglia per far quadrare i conti a fine mese. Le rese dei conti sono in effetti la sua specialità.

Descrizione Quest

I Godfrei si arrabattano a fare lavori diversi, per altre famiglie o per il consiglio cittadino. Tutti sanno che non hanno bottega, e molti mormorano alle loro spalle: alcuni malignano sulla loro presunta povertà, altri ancora sospettano che i traffici di famiglia esistano eccome, ma non vengano condotti alla luce del sole.

Tratti della Quest

Quest di Cerchia

Dicerie pericolose

Tratto: Lingualunga 6

I suoi occhi attenti non sono i soli a vigilare sul decoro della Cittadella. Osserva con curiosità e poi si ritrova con altri benemeriti concittadini mossi dalla stessa dedizione, per scambiare pareri, informazioni e preoccupazioni. Guai a chiamarli pettegolezzi!

Descrizione Quest

Dispiace sempre dire qualcosa alle spalle di un compaesano, ma qualcuno deve pur farlo. La moralità, la bontà e la rettitudine sono princìpi necessari per la vita in questa comunità, e se per insegnarli serve lo sguardo giudicante dei concittadini, è corretta la strada delle voci che portano velocemente i pettegolezzi alle orecchie di tutti.

Tratti della Quest

2° Quest di Cerchia OPZIONALE

Brutte compagnie

Tratto: Brutta compagnia 2

Nasconde un animo pratico e pochi scrupoli, che con gli scrupoli non s'è mai sfamato nessuno! Il gruppetto di gente che sarebbe disposta a parecchie cose per un giusto guadagno non si riunisce di certo alla luce del sole. La cittadella è piena di pettegoli e brava gente, sempre pronti a giudicare e denunciare alle guardie.

Descrizione Quest

Di questi tempi la vita non è facile e il duro lavoro, quello corretto e legittimo, non sempre paga per tutto il sudore versato. Esistono alcune scorciatoie per ottenere il pane quotidiano, e a volte qualcosa in più. Sono strade che non osservano la legge e per questo sono pericolose. Mors tua vita mea dicono i più furbi o i più saggi o chi ha più fegato.

Tratti della Quest