Scheda Personaggio
Scheda per mobile / stampa 📱 🖨️

Wilhelm Isenbrand

Mezzapinta

  • Personaggio assegnato a Alessandro F.
  • Le richieste personaggio non sono aperte in questo momento
  • Non sei loggato
  • Non sei iscritto a questo larp

''"In fede mia signore, il vostro acume è superiore a quello di una capra!"''

Non è facile vivere in un posto dove ti è stata assegnata l’etichetta di scontroso e bastiancontrario, dove i più maligni sostengono che ti hanno cresciuto i lupi nel bosco. Eppure non è che non si sforzi, anzi: se solo ne avesse l’occasione mostrerebbe a tutti il suo coraggio, le sue buone intenzioni e tutto l’altruismo di cui è capace! Tuttavia ogni tentativo di farsi apprezzare è sempre un fallimento: ogni osservazione viene presa come un’aspra critica o il tentativo di ferire il suo interlocutore e persino i complimenti che tenta di dispensare sono presi come offese ed insulti. La sua brutta nomea è supportata dal pessimo carattere che dimostra quando le sue intenzioni vengono fraintese: sembra quasi che improvvisamente veda rosso e che dalla sua bocca escano gli improperi e le maledizioni che erano state erroneamente attribuite al suo comportamento in un primo momento. Di natura introspettiva si chiede cosa abbia di sbagliato, cosa impedisca al suo pensiero di esprimersi corrattamente e spinga gli altri a fraintendere le sue parole. Ma ogni tanto è gli altri che biasima: se solo facessero un passo nella sua direzione e provassero a capire ciò che intende dire senza pretendere una sviolinata ogni volta che apre bocca sarebbe tutto più facile. E invece no, vincono sempre quelli che davanti si lasciano andare in mille complimenti e che poi alle spalle sparlano e tradiscono: non c’è nulla di virtuoso nell’ipocrisia, eppure talvolta si chiede se non debba imparare qualcosa da loro.

Wilhelm Isenbrand

#27 - Mezzapinta

Evento: Novigrad - run 1

Gruppo: Isenbrand
Provenienza: Cittadella


Altri membri del gruppo 'Isenbrand':
#26 - Aleksander -ASSENTE- Isenbrand  
#23 - Bella Isenbrand   [Margherita M.]
#29 - Helena Isenbrand  
#25 - Katarzyna -ASSENTE- Isenbrand  
#28 - Leonard Isenbrand   [Elio D.]
#24 - Nathaniel Isenbrand   [Francesco A.]
#21 - Roch Isenbrand   [Andrea R.]
#22 - Verendur -ASSENTE- Isenbrand  
#30 - Yvonne Isenbrand   [Arianna  Z.]

 

Carica il tuo ritratto

Per favore, scegli una tua foto tipo fototessera, o comunque un ritratto in primo piano e riconoscibile.

 

Carica stemma del personaggio opzionale

Se vuoi, puoi caricare uno stemma, un simbolo o una qualsiasi altra immagine che ritieni in tema con il tuo personaggio.

Quest di Gruppo - Isenbrand

Ombre del passato

Tratto: Testa calda Isenbrand

Alcuni sono spericolati per indole, convinti che nulla e nessuno possa batterli. Nel suo caso, qualche anno fa ha ricevuto la prova inequivocabile di essere creatura benedetta, e da allora questa consapevolezza è una spina nel fianco per il resto della famiglia. La nera piaga aveva infatti ridotto all'osso la sua salute, tanto che ormai si recitavano preghiere per la sua anima: benché ancora respirasse, non v'era speranza che potesse sopravvivere. E invece, dall'oggi al domani, guarì miracolosamente dalla peste! Questo prodigio ha non solo rinvigorito la sua salute, ma ha anche cambiato il suo atteggiamento nei confronti dei rischi e ora si comporta come se nessuna conseguenza potesse recare danno. Ma parlare e agire a sproposito non sono attività benviste dai suoi parenti, che ancora vivono nel timore della loro stessa ombra.

Descrizione Quest

Dai a degli straccioni del denaro e ne farai un Isenbrand. Un detto che in pochi si azzardano a pronunciare a voce alta, specie nella fiorente taverna, o davanti ai membri della benvoluta famiglia o in faccia ai suoi alleati. Gli Isenbrand sono come i loro vini: anche se invecchiano non perdono carattere, anzi, lo acquistano. E non c'è bottiglia più vecchia di quella che si eredita, e che però sa di livore.

Tratti della Quest

Quest di Lavoro - Isenbrand

Il nettare divino

Tratto: Capo Bottega Isenbrand

Si potrebbe pensare che sconfiggere il pregiudizio e le malelingue sia un'opera coraggiosa di servizio per la comunità, ma è solo il fiuto per un buon affare a muovere i suoi passi. Può spesso contare sul sostegno di Nathaniel Isenbrand APPRENDISTA AMBIZIOSO ISENBRAND, persona promettente e leale.

Descrizione Quest

Mostri, guerre, Witcher, sciagure; ci sono leggende raccontate a tarda sera, a lume di candela, seduti intorno a tavolacci di legno, che rasentano il mito. l'Isenbrand Viola è uno di questi miti: pare che la famiglia custodisca il suo vino più vecchio e prezioso meglio di qualsiasi tesoro, e che non lo venderebbe nemmeno per tutto l'oro del mondo… ma quando i pettegoli mormorano che la taverna e la famiglia non se la passino tanto bene e siano stati colpiti dal malocchio, l'oro saprà essere più inebriante del miglior vino e potente di antico orgoglio?

Tratti della Quest

Quest di Cerchia

Un calice di troppo

Tratto: Gomito alzato 8

Ama fare baldoria e alzare un po' il gomito, perché senza allegria questa vita grama sarebbe insopportabile. E sia benedetta la compagnia degli amici concittadini che si ritrovano a bere ogni sera, e talvolta anche di giorno, se è per questo!

Descrizione Quest

Un bicchiere di vino per bagnare le labbra. Uno di sidro per la gioia della compagnia. Uno di birra per dimenticare le disgrazie. Uno di idromele per il coraggio di raccontare una favola, e tra quelle parole un segreto che invero non dovrebbe essere confessato. Tanto nessuno crederà davvero a quella storia, ma il cuore di chi rivela quella pericolosa confidenza sarà più leggero.

Tratti della Quest

2° Quest di Cerchia OPZIONALE

Pugni furiosi

Tratto: Pugni chiusi 9

Adora gli incontri di pugilato, è un buon modo per sfogare la rabbia, tenersi in esercizio e fare nuove amicizie. Per via del decoro cittadino gli incontri si svolgono di sera e mai in pubblico, ma gente di ogni tipo fa parte del circolo, e con l'arrivo della Fiera si fa un gran parlare di organizzare un torneo.

Descrizione Quest

Fare a pugni, per quanto ritualizzato e vincolato da regole, è la più primitiva e tradizionale delle competizioni: due persone si battono su uno spazio delimitato come un recinto per animali. La folla intorno e le grida di incitamento sono la giusta legna che alimenta il fuoco combattivo. E infine arriva l'esito che può sancire popolarità, o la risoluzione di una disputa personale, o ancora il premio di una succosa scommessa.

Tratti della Quest