Costantino Nigra - personaggio per Chiave di Volta - ITA 1 [Terre Spezzate]

Costantino Nigra, Il Senatore del Regno d'Italia - #40

Personaggio de [ character for ] Chiave di Volta - ITA 1 - Interpretato da [ played by ]: N. B.

Note del giocatore: [ player's notes ]

Motto: Rinunziando alla Gran Maestranza rendo alla Massoneria Italiana l’omaggio che le è necessariamente dovuto
Gruppo: [ group ] L’Alta Società


Servi o Signori: Signori - Nazionalità: Italiana - Sesso: [ sex ] Maschio - Età del giocatore: [ player's age ] Adulto: chiedi questo PG solo se hai almeno 28 anni - Consigli: [ advices ] Adatto ad un giocatore che voglia dedicarsi principalmente, ma non solo, ad intrighi, segreti e macchinazioni. -

Teaser: La sua è una storia d’altri tempi e d'alti ideali, che se fosse stata ingegnata da Dumas avrebbe appassionato gl'avidi lettori di feuilleton. Ed invece è il racconto veritiero di un valligiano che scende nella bella Torino, giovinetto; scarpe chiodate ai piedi, il fardello sottobraccio, il rustico linguaggio dei padri sulle labbra. Ma con la volontà ferrea di diventare un nobile Cavaliere dell’Italia Unita. Ciò che che trasformò quel fanciullo di belle speranze, che con coraggio diede il sangue nella prima sfortunata Guerra d'Indipendenza, nel fidato segretario di Cavour, e poi nell'abile diplomatico che seppe stregare le corti di Sovrani e Zar, nel rinomato filologo e poeta, e persino nell'uomo che fu acclamato Gran Maestro del Grande Oriente Italiano per poi abdigare la sua posizione in favore del servizio all'Italia, solo pochi intimi amici forse potrebbero svelarlo. Nigra ebbe sempre l'accortezza di circondare la sua vita privata di un alone di segretezza e di mistero, e in tutti i suoi rapporti galanti conservò sempre una cavalleria e un riserbo antichi.
Machiavellico, cinico, intrigante, gentiluomo e senatore giunto dal nulla per cambiare tutto, tessitore di alleanze oscure, massone che osò rinunciare a un gran potere. Ma chi è davvero costui?

Legami: [ Relations ] Al suo servizio ha il giovane valletto Marco Sartori (24). In qualità di ambasciatore del Regno d'Italia ha avuto stretti rapporti, non sempre amichevoli, con l'ambasciatore inglese, Lord Francis Wimsey (37), l'avvocato, e senatore, Vegezzi (30) e l'ambasciatore tedesco Heinrich Von Wissman, (54). Conosce di vista la Contessa Cervi, vedova Robilant (36). Emmeline Pankhurts (70) ha manifestato il desiderio di conversare con lui. Durante una delle sue uscite a teatro ha visto l’interpretazione di Guillaume Bellegard (84) e l’ha lodata pubblicamente. In passato ha conosciuto Giovan Battista Borghese (85) che gli è stato presentato ad un incontro politico e hanno chiacchierato con calma della politica italiana.

Altri membri del gruppo L’Alta Società: [ characters in the same group ] Heinrich von Wissman (54) {Pierpaolo Vittoria}; Alphonse Raimbaud Rubenstein (34) {Luigi Maggi}; Lord / Lady Ashley Wetmore (39) {Vittoria Bertaglia}; Lord Gordon Asherton (44) {Tommaso Nonvino}; Madame Poisson La Ferté (66) {Gabriella Aguzzi}; Annie Besant (38) {Paola Iseppi}; Contessa Luisa Gigli Cervi de Robilant (36) {Alessia Boni}; Lord Terence Hamilton-Blackwood (68) {Massimiliano Milano}; Emmeline Pankhurst (70) {Kristina Vermanis}; Sir Charles Cowdery (33) {Silvio Bettinsoli}; Monsignor Giulio Orazio Mattei (67) {Davide Albertosi}; Lord Francis Wimsey (37) {Massimiliano Montuschi}; Lady Johanna McEwan (57) {Francesca Marina Costa}; Gaetano Osculati (43) {Andrea Storti}; Joseph Emmanuel Wedder (60) {Riccardo Venanzi}; Lord George Cadogan, V Conte Cadogan (69) {Leonardo Giansanti}; Cedric Constantine Crosby (41) {Ludovico Giansanti};