Jonathan ''Bishop'' Briggs, L'uomo solo #38 [Dead Inside 1 - Strangers]

Interpretato da: V. B.

Motto: Siamo stanchi, i vaganti non ci lasciano riposo. Ma noi faremo al meglio il nostro fottuto lavoro! E che Dio benedica l'America!
Gruppo: Disertori
Mostra/nascondi descrizione del gruppo:

Erano una squadra affiatata e compatta, un'unità scelta, uomini e donne in grado di competere con qualsiasi minaccia, o almeno cosi credevano. L'attacco dei vaganti ha colto persino l’esercito di sorpresa, e mentre i morti per quanto complessi da uccidere si rivelarono gestibili, i vivi smisero di esserlo. Privi di ordini dal comando centrale, nel centro di raccolta e assistenza di Camp Hope qualcosa iniziò ad andare storto, fottutamente storto. Restare e ubbidire non era più accettabile, e così un manipolo di militari dissidenti ha riunito civili e personale sanitario e sono fuggiti. Disertori, patrioti, eroi: hanno ancora senso queste parole? I soldati scappati da Camp Hope sono certi di avere fatto la scelta giusta, ma la strada giusta raramente è la più semplice; in questo caso, il passo più lungo della gamba potrebbe essere fatale.


Il New Hope Security Camp è una struttura di soccorso umanitario situata nelle campagne del Kentucky ad alcuni chilometri da Lexington, gestita da una ONG di volontari in collaborazione con l'esercito. La funzione principale del New Hope Security Camp è stata quella di raccogliere la popolazione civile delle campagne e darle un luogo sicuro, e protetto dai militari. Secondariamente, il centro attrezzato aveva lo scopo di controllare l'epidemia tramite gli esami clinici offerti da una squadra di medici volontari. Questo almeno inizialmente: l'epidemia non è stata isolata come si sperava e il numero di morti che camminano è cresciuto vertiginosamente, e mentre i medici perdevano progressivamente credibilità e autorità, incapaci da fornire, frotte di disperati da tutta la provincia si sono ammassati nel centro in cerca di aiuto e salvezza.
L'esercito di presidio alla struttura ha preso completamente in mano la situazione, con risolutezza e ordini imposti dall’alto che in molti casi hanno generato tensioni con i civili. Nonostante le risorse alimentari e mediche siano disponibili in quantità sufficiente, benchè razionata, alcuni tra i rifugiati mal sopportano le severe regole imposte dall'esercito, e il malcontento è alimentato dall’isolamento, dall’ignoranza su cosa stia succedendo, e dal sospetto che i militari facciano favoritismi e mantengano l’ordine con metodi inaccettabili.


Teaser: Una carriera esemplare, una bella moglie e uno splendido figlio, il Caporale Briggs era un uomo stimato da tutti che si è guadagnato il rispetto prendendo decisioni difficili e indossando la divisa con onore. Tutto questo fino al giorno della tragedia, quando la persona più cara se n’è andata via, forse proprio a causa della sua ferrea educazione. A quel giorno hanno fatto seguito solo fallimenti, lavorativi e famigliari: l'allontanamento, il disprezzo e qualche bicchierino di troppo. Poi sono arrivati i morti, e paradossalmente la loro rinascita è stata anche la sua, Bishop non consegnerà mai questo pianeta ai vaganti, si è pianto addosso per troppo tempo, ora è il caso di tornare a combattere, se non altro per dimostrare a se stesso che è ancora l'uomo di un tempo.

Legami: Vorrebbe ritrovare la moglie Elizabeth che è rimasta a Camp-Hope, ha legato molto con quel bravo uomo di Carter e ha preso a cuore le sue problematiche. Non ha mai sopportato quella testa calda di Jared Carmichael ed è bene che si sia tolto dai piedi. E’ il vice in comando di Queen che stima e apprezza, Check è una testa calda e per questo deve essere seguita attentamente e molto più severamente degli altri. Peyton Hankins gli ricorda un po' il figlio che ha perso.

Provenienza: Camp Hope - Gruppo: Disertori - Sesso: maschio - Età del giocatore: qualsiasi

Altri membri del gruppo: Disertori Jean ''Queen'' Thorne (40 ) interpretato da Francesca R.C; Philip ''Mad Horse'' Skyler (39 ) interpretato da OmarS; Thomas ''Tower'' Maze (37 ) interpretato da LorenzoL;