Calandro, l'improbabile scudiero #143 [La fortezza dei vinti]

printer-friendly
Calandro
#143 - l'improbabile scudiero

Interpretato da: A. S.


Motto: Io sarò un codardo e dormo ma non sono un traditore
Gruppo: Viandanti solitari
Teaser: Calandro non è coraggioso, non è idealista, non è puro di pensieri e di certo ha un bagaglio di azioni davvero discutibili compiute nel passato che gli abitanti del Baluardo, in cui è nato, ricordano bene. Di sicuro le durezze della vita non hanno intaccato l'innato sarcasmo di Calandro, che trova un lato divertente in ogni situazione. Cosa ci faccia lui, un uomo goloso e un po' pavido, come scudiero al servizio di Ser Elemaro, è un mistero per tutti...

Legami: Scudiero di Ser Elemaro. Durante i suoi viaggi ha conosciuto Laerte. Da ragazzo si accompagnava a Guido e Brando. Leonora lo odia perché lo sospetta di aver spesso svuotato le casse di suo padre. Durante il viaggio è stato visto spesso parlare con Marianna. Ha giocato a dadi con Elazar e ha perso.

Provenienza: Forestieri - Gruppo: Viandanti solitari - Razza: Umano - Sesso: maschio - Età del giocatore: 18 o più - Archetipi: Cacciatore

Altri membri del gruppo: Viandanti solitari Marianna (255 ) interpretato da Silvia T; Eloisa (254 ) interpretato da Alice A; Lando (253 ) interpretato da Antonio F; Ifigenia (140 ) interpretato da Elisabetta F; Galeazzo lo sfregiato (70 ) interpretato da Francesco P; Anemone (141 ) ancora in cerca di interprete ; Ser Elemaro del Ponte (77 ) ancora in cerca di interprete ;